lunedì 25 novembre 2013

Khao phat che [Riso thailandese vegetariano]

Da quando mi sono trasferita qui ho imparato moltissime cose..e tra queste ho imparato che vale la pena di provarci!

Bene, oggi fa fresco fuori, ed avevo voglia di Thailandia. E' domenica, ma ci sono alcuni negozi aperti. Ho voglia di Khao phat, fried rice, riso thailandese. Lo vorrei con i gamberi...mmm...come quello fantastico mangiato a Koh Kood.
Mi avvio quindi per Las Palmas, alla ricerca di gamberi e uova, gli unici ingredienti che mi mancano. C'è un Superdino aperto vicino a casa mia, sono le 14, ho un'ora di tempo prima che chiuda, ce la posso fare.....
Ma....hanno avuto tutti la mia stessa idea, oppure è Pasqua e nessuno me l'ha detto...sono finite le uovaaaaaaa! Ma come è possibile in un supermercato? Tutti a fare tortilla de patatas oggi?
I gamberi neanche pensarci..ce n'è un pacchetto solo nel reparto surgelati e mi guarda come per dire "sono qui dall'era dei Nibelunghi", non mi fido. Penso, posso farlo con il pollo, sarà buonissimo sicuramente. Mi dirigo al banco della carne e scopro che...è finito anche il pollo!
Ci sarà qualche correlazione tra uova, pollo e il 25 di novembre a Las Palmas? Sto quasi per chiederlo al povero macellaio assalito da massaie e gente dell'ultimo minuto, ma poi rinuncio e esco in strada alla ricerca di un altro supermercato aperto. Mercadona no, chiude la domenica..forse il Despar..ah no..che oggi rimane aperto solo il reparto del pane e dei piatti pronti e sicuro non mi lasciano comprare le uova.

Ho ormai rinunciato ai gamberi, ed al pollo..ma mi servono le uova!
Continuo a camminare, intanto ha pure iniziato a piovere..e io l'ombrello non ce l'ho..mi avevano detto che a Las Palmas il tempo è sempre bello...e per scaramanzia il mio ombrellino l'ho lasciato in Italia. Vabè, poco male, almeno ho le scarpe, con gli infradito avrei rischiato di uccidermi.
Passo per caso in una stradina secondaria e c'è un negozietto aperto, la classica signora di mezza età...la mezza verso i 100...un cagnolino che piagnuccola sulla porta. Quanto mi chiederà la gentil dama per 6 uova....sono quasi pronta al peggio..
Invece mi porto a casa 6 uova da galline allevate a terra per 1.50€. Fantastico, soprattutto perchè adesso posso andare a casa e cucinarmi un buon Khao Phat alla thailandese.

Quando poi, un'ora dopo, mi siedo sul divano, e assaporo il primo cucchiaio mi ritrovo a Bangkok, in quel ristorantino con le lanterne a fare luce, oppure nella più tranquilla Prachuap Khiri Khan con il suo profumatissimo food market...e non posso smettere di sognare.



Khao phat che [Riso thailandese vegetariano] 
(per 2 persone..o doppia dose abbondante da single...la mia!)


1 bicchiere di riso basmati
1 uovo
1/2 zucchina
1 carota
1/4 di cipolla
un pezzetto di zenzero fresco
una quindicina di spring peas, non so come si chiamino in realtà, però sono bacelli di piselli raccolti ancora non maturi
2 cucchiai di olio extra vergine di oliva (se avete quello di sesamo, meglio...)
1 cucchiaio di salsa di soja
mezzo cucchiaino di zucchero
succo di mezzo limone
curry
sale

In un pentolino cuocete il riso con due bicchieri di acqua e un cucchiaino di sale.
Nel frattempo preparate le verdure, tagliate a pezzetti abbastanza piccoli la zucchina, la carota e la cipolla. Tagliate anche i bacelli di piselli.
Grattugiate lo zenzero e mettetelo in un wok o in una pentola saltapasta con l'olio e la cipolla. Fate soffriggere, aggiungete le verdure e lasciate cuocere per due minuti.
Togliete le verdure dalla pentola e rompetevi l'uovo strapazzandolo a fuoco vivo.

Rimettete le verdure nella pentola con l'uovo e aggiungete il riso, la salsa di soja e mescolate velocemente. Aggiungete lo zucchero, il succo di limone, un pizzico di sale (verificate prima di metterlo perchè la salsa di soja è già salata di suo) e una spruzzata di curry.
Mescolate tutto velocemente e servite! 


Per me questa è "comida para el alma" o "Soul food" o "cibo per l'anima" chiamatela come volete..ma quello che è certo è che mi fa scordare i problemi e sentire più felice. 
Il potere del buon cibo..


Con questa ricetta partecipo al contest di "La cucina delle streghe"




Alla prossima

Silvia



3 commenti:

  1. Hai fatto sognare anche me con il tuo racconto :)
    Grazie per questa splendida ricetta e per aver partecipato al nostro contest!
    Ciao,
    Silvia

    RispondiElimina
  2. Ciao, mi sono unita a te grazie al contest "Comfort food" al quale anch'io partecipo. Complimenti per il tuo blog, mi sono unita ai tuoi lettori e mi piacerebbe tanto che tu facessi altrettanto. A presto, Claudia
    http://www.lacucinadistagione.blogspot.it/

    RispondiElimina
  3. ciao...seguo il tuo blog gia da un bel po...io sono l amministratrice del blog:
    http://cottoespazzolato.blogspot.it/
    da poco ho dovuto cambiare l url al blog quindi sicuramente non riceverai i miei post nella bacheca...se ti fa piacere riceverli cancellati dal mio sito e riiscriverti...per cancellarti basta che vai sul riquadro dei miei lettori fissi e accedi al mio blog con il tuo username e password...poi sempre dal riquadro dei miei lettori fissi clicchi su la freccia vicini opzioni,poi su impostazioni sito e poi su "non seguire questo blog". dopo di che ti dovresti riiscriverti al mio blog...ne sarei molto onorata...grazie mille...

    RispondiElimina

Grazie per i commenti che vorrete lasciare, li leggo sempre con un pò di commozione!!